Mese della Cybersecurity: 5 consigli per proteggersi dagli attacchi informatici

Mese della Cybersecurity: 5 consigli per proteggersi dagli attacchi informatici

Gli attacchi informatici sono in continua crescita (+10%) rispetto all’anno precedente, con conseguenze sempre più gravi. Anche il settore sanitario è costantemente sotto attacco a più livelli. Difendersi è possibile! Ecco i consigli di XDENT.

21 Ottobre 2022 | XDENT Informa, XDENT ti consiglia

Mese Cybersecurity

Nell’era della digitalizzazione che stiamo pienamente vivendo il vero “oro” o merce di scambio sono i dati, diventati ormai preziosi per enti, aziende, singoli e anche per gli studi dentistici. Per questo la perdita di dati in molti casi può costituire un vero danno con ripercussioni economiche e talvolta anche legali; una situazione, quindi da evitare assolutamente con l’adozione di comportamenti virtuosi ed giusti sistemi di sicurezza.

Al fine di aumentare la consapevolezza sulla sicurezza informatica, ottobre è il mese dedicato alla Cybersecurity in tutta l’Unione Europea (Ecsm): a sancirlo ormai da dieci anni è proprio l’Agenzia dell’Unione Europea per la Cybersecurity (ENISA) che ogni anno attiva campagne di sensibilizzazione in merito alle minacce informatiche, fornendo a cittadini e organizzazioni informazioni su come proteggersi al meglio. Per questo 2022 l’Agenzia ha scelto di focalizzarsi sui temi dei ransomware e phishing, soprattutto alla luce del moltiplicarsi di minacce informatiche di questo tipo a più livelli.

Vecchie e nuove minacce informatiche

Secondo il report Clusit 2022, gli attacchi informatici sono in continua crescita (+10%) rispetto all’anno precedente, con conseguenze sempre più gravi. I cyber criminali stanno colpendo obiettivi sempre più specifici, soprattutto legati a settori di pubblica utilità: al primo posto troviamo gli obiettivi governativi e militari, con il 15% degli attacchi totali, seguito dal settore informatico, colpito nel 14% dei casi; subito dopo il settore della sanità, che rappresenta il 13% del totale degli obiettivi colpiti, in crescita del 24,8% rispetto ai dodici mesi precedenti. Infine, si posizionano gli obiettivi multipli e il settore dell’istruzione rispettivamente con il 13 e 9 % dei casi.

Non dobbiamo però pensare che questi attacchi avvengano solo a livello di grandi organizzazioni e che non possano colpire i singoli nella loro quotidianità. Il phishing e il ransomware rappresentano due fra le tecniche più diffuse per sferrare cyber attacchi: basta una sola e-mail ben mascherata e costruita per poter facilmente trarre in inganno, oppure un malvertising, cioè un annuncio pubblicitario malevolo, per permettere l’accesso inconsapevole ai propri dati riservati che vengono criptati ed essere così sotto attacco. O nel peggiore dei casi essere vittime di veri e propri ricatti in cui è richiesto un riscatto in denaro semplicemente per riappropriarsi dei dati.

Cybersecurity, 5 consigli per proteggersi

Anche nel campo degli attacchi informatici “prevenire è sempre meglio che curare”: con questo vogliamo dire che sicuramente non è possibile prevedere un attacco informatico, ma si possono adottare strumenti adeguati e una serie di comportamenti che possono aiutare anche gli studi dentistici a difendersi da tali minacce.

Ecco, quindi, 5 semplici consigli che qualsiasi studio dentistico, dal più piccolo al più grande può e deve secondo noi seguire:

  • Fondamentale è dotarsi di sistemi di sicurezza a più livelli che possano fermare qualsiasi attacco o intromissione esterna, ma anche monitorare le attività della rete dello studio dentistico per rilevare subito quelle sospette, oltre all’adozione di protocolli di sicurezza, ad esempio per la condivisione di dati e file.
  • Legato al punto precedente è senza dubbio l’informazione e la formazione del personale di studio rispetto alle varie minacce: conoscere come una di queste può presentarsi, semplicemente saper riconoscere una e-mail sospetta è sicuramente uno dei primi passi di autodifesa.
  • Mantenere sempre aggiornati i sistemi operativi e i software utilizzati, scaricando e installando tutte le patch per prevenire errori, blocchi e intromissioni esterne (in questo XDENT è sempre al passo con le ultime normative e sistemi di protezione).
  • Adottare password complesse e diversificate e metodi di autenticazione forte per evitare il furto di credenziali e consentire l’accesso alle proprie informazioni. Dimenticate le password “123456789”, meglio ragionarci qualche secondo in più e trovare una parola chiave che sia davvero sicura.
  • Proteggere i propri dati eseguendo periodicamente backup dei dati in modo sistematico ma soprattutto dotarsi di sistemi di archiviazione e protezione dei backup: solo in questo modo si può garantirne la correttezza e l’efficacia. Anche in questo XDENT ha la soluzione per tutti.

L’importanza del backup dati: la soluzione di XDENT

XBACKUP è la soluzione di XDENT che mette a disposizione dello studio dentistico uno spazio per archiviare automaticamente e in forma crittografata i tuoi dati presso un server remoto, con tecniche incrementali che trasferiscono solo quelli modificati o aggiunti in automatico, senza che tu debba fare nulla.

Quali sono i vantaggi di XBACKUP?

  • Copie di sicurezza salvate in luoghi differenti e sicuri rispetto agli originali;
  • Dati archiviati in modo sicuro con algoritmi simili a quelli usati in banca;
  • Attivazione con la frequenza desiderata e automatizzata, senza operatore;
  • Nessun obbligo di stop del sistema e delle attività di studio;
  • Bilanciamento del carico dati tenendo conto della banda internet disponibile.

Grazie al pannello di controllo puoi decidere tu l’ora e i giorni preferiti in cui il sistema effettuerà le copie di sicurezza dei tuoi dati in modo automatico; inoltre potrai analizzare il tuo spazio di archiviazione remoto e le operazioni effettuate. Riceverai infine delle notifiche che ti segnalano eventuali errori durante le operazioni di trasferimento.

Difenditi e metti al sicuro i tuoi dati, con XDENT e XBACKUP puoi farlo!

Agenda studio dentistico, ecco come gestirla al meglio

Agenda studio dentistico, ecco come gestirla al meglio

Una buona gestione dell’agenda del dentista può avere effetti positivi non solo sull’organizzazione man anche sulla contabilità dello studio e qualità del servizio al paziente.

29 Settembre 2022 | XDENT Informa, XDENT ti consiglia

Agenda studio dentistico

La gestione del tempo e delle risorse è un aspetto fondamentale in qualunque attività commerciale. Nel caso di uno studio dentistico, gestire nel modo più efficiente possibile gli appuntamenti e il personale significa ottimizzare i flussi dei pazienti e, di conseguenza, poter aumentare il numero delle prestazioni. Una buona gestione dell’agenda del dentista avrà, quindi, effetti positivi sulla contabilità dello studio, oltre a fornire un servizio di miglior qualità al paziente.

Come gestire gli appuntamenti di uno studio dentistico: i vantaggi delle agende digitali

Sono pochi i medici che al giorno d’oggi continuano a segnare i loro appuntamenti sulla classica agenda cartacea. Questa soluzione è infatti poco pratica anche nel caso di studi medio-piccoli, che devono organizzare gli interventi di più di due dentisti e gestire le richieste di pazienti che arrivano da più canali: telefono, sito web, e-mail, social media, ecc.

Le agende cartacee sono state sostituite da metodi di gestione molto più efficienti, come i software di gestione degli appuntamenti digitali (gestionali).

Un’agenda odontoiatrica digitale ha diversi vantaggi:

  • è disponibile in qualunque momento e luogo, su qualunque dispositivo (desktop e mobile);
  • è molto più versatile di un’agenda cartacea perché gli appuntamenti possono essere modificati istantaneamente, si può assegnare loro un colore a seconda del dentista incaricato, possono essere aggiunte note sul paziente e l’intervento, ecc…
  • un’agenda digitale è condivisa da tutti i membri del team dello studio dentistico.

Qual è il miglior sistema di gestione degli appuntamenti per un dentista?

Online è possibile reperire programmi di tutti i tipi per segnare appuntamenti e gestire prenotazioni, come agende gratuite o con account mensili da poche decine di euro. Ma sono soluzioni realmente efficaci per gestire i flussi di pazienti di uno studio dentistico? La questione è cruciale: la maggior parte di questi programmi non sono agende professionali e non sono stati sviluppati per risolvere le esigenze specifiche di un medico e dei suoi pazienti.

Google Calendar, ad esempio, è un’ottima soluzione per agenzie e manager che vogliono condividere con i loro collaboratori eventi importanti come riunioni di lavoro, incontri con i clienti e poco altro. È un buon primo passo con cui approcciare il mondo dei calendari digitali e delle app per prendere appuntamenti; ma per uno studio dentistico, Google Calendar non è la migliore delle soluzioni: il servizio offerto da Google è, infatti, solo un calendario, niente di più; senza dubbio non può offrire l’accesso a informazioni mediche essenziali per la gestione del paziente.

Gestionale per dentisti e agenda: tutti i vantaggi

È sufficiente un calendario o una semplice agenda digitale per soddisfare tutte le esigenze di uno studio dentistico? Purtroppo no: uno studio odontoiatrico non deve solo fissare gli appuntamenti dei clienti, deve anche controllare che ogni punto di contatto tra lo studio e il paziente sia gestito in modo efficace, limitare gli “appuntamenti bucati” ed evitare le sovrapposizioni.

Gestire l’agenda odontoiatrica attraverso un software gestionale sviluppato per le esigenze specifiche di questo tipo di attività, permette di aumentare il fatturato annuale grazie a una migliore organizzazione del personale e alla considerevole riduzione dei tempi morti. Un altro vantaggio assicurato da sistemi di questo tipo è l’invio al paziente di un reminder dell’appuntamento, via email o come messaggio sul telefonino, per evitare che possa dimenticarsi dell’incontro con il proprio dentista.

Un’agenda condivisa, adatta a qualsiasi tipologia di studio

Il planning dello studio dentistico deve poter essere condiviso con tutti i collaboratori dello studio e accessibile da qualunque dispositivo. In questo modo, ciascun membro del team sa con precisione gli interventi che deve affrontare nel corso della giornata o della settimana, l’orario di inizio e la durata approssimativa dell’operazione, il nome dei collaboratori con cui si interfaccerà, ecc… La questione dell’accessibilità dell’agenda da mobile è ancora più significativa nel caso di uno studio associato in cui operano professionisti che si spostano da uno studio all’altro.

Infine, le migliori soluzioni di gestione degli appuntamenti di uno studio dentistico devono anche permettere di accedere facilmente a tutte le informazioni sul paziente e l’intervento.

Il Planner appuntamenti di XDENT: molto più di una semplice agenda

Ogni studio dentistico, qualunque sia la sua struttura e indipendentemente dal numero di professionisti che impiega, deve essere al passo con i tempi, non solo in quanto alle tecniche e ai materiali che utilizza, ma anche nella gestione degli interventi, dello staff e dei pazienti.

Uno studio ben organizzato non solo trasmette all’esterno l’immagine di un luogo serio e professionale, ma ottimizza nel modo più efficace il personale a disposizione. Questo permette di aumentare il numero degli interventi e, quindi, i benefici dell’attività. XDENT è il software gestionale progettato sulla base delle principali esigenze espresse dai professionisti del settore, ovvero: organizzazione, semplificazione e modernizzazione. Planner appuntamenti di XDENT è un’agenda digitale avanzata, che può essere consultata con facilità da qualsiasi dispositivo (desktop e mobile) e che si adatta perfettamente alle necessità di ogni tipologia di studio.

Oltre a poter gestire gli appuntamenti online, il software di XDENT dispone infatti di funzionalità che si adattano al volume di clienti dello studio, al numero di sedi, di medici e di collaboratori presenti. Il Planner appuntamenti semplifica l’organizzazione dello studio permettendo di inserire, confermare e spostare le prenotazioni in pochi clic.

Ogni intervento viene poi assegnato al medico che risulta disponibile nei giorni e fasce orarie indicate dal paziente o, al contrario, il sistema ricerca nel calendario del dentista del paziente la disponibilità per un nuovo appuntamento. Tutto questo con una sincronizzazione veloce e sicura, una visualizzazione pulita dei dati e una gran facilità di accesso ai richiami e alle notifiche, limitando così gli “appuntamenti bucati”, che costano agli studi dentistici migliaia di euro l’anno.

Agenda studio dentistico, accesso diretto a tutte le informazioni

Ma i vantaggi di Planner appuntamenti di XDENT non si fermano qui: inserendo un appuntamento sull’agenda, tutti i dati relativi alla cartella clinica del paziente, le terapie, i piani di cura, le tempistiche dei trattamenti e perfino la situazione contabile, sono immediatamente disponibili: basta un clic per ottenere l’informazione desiderata.

XDENT mette a disposizione dei dentisti e dei loro pazienti anche la App XINFO, basata sulle migliori tecnologie per smartphone. L’App non solo permette di gestire gli appuntamenti da mobile, inviando notifiche push e confermando una visita in tempo reale, ma semplifica la comunicazione studio-paziente, migliorando la customer experience e la fidelizzazione dei clienti.

Il gestionale di XDENT permette al dentista di gestire i propri pazienti fin dal loro primo contatto con lo studio, e poi in ogni momento della relazione paziente-medico. Il planning degli appuntamenti è solo il primo step: l’accoglienza in studio, la compilazione dei consensi e della scheda di anamnesi del paziente sono altri momenti delicati che con XDENT possono essere semplificati.

Scopri come, contattandoci senza impegno: ti mostreremo tutte le funzionalità di XDENT che possono migliorare la gestione del tuo studio dentistico.

Vuoi scoprire da vicino l’agenda per studio dentistico
più evoluta di sempre?

Come semplificare il rapporto con Terzo Pagatore nello studio dentistico

Come semplificare il rapporto con Terzo Pagatore nello studio dentistico

Nello studio odontoiatrico sta assumendo sempre più rilevanza il ruolo del Terzo Pagatore, ma a volte gestire soprattutto gli aspetti più burocratici non è semplice. Ecco quindi alcune dritte per semplificare!

9 Settembre 2022 | XDENT Informa, XDENT ti consiglia

Terzo pagatore e Studio dentistico

In Italia, accanto al Sistema Sanitario Nazionale (SSN) è emerso già da diversi anni un secondo sistema, rappresentato da compagnie assicurative, fondi sanitari, casse e società di mutuo soccorso che svolgono la funzione di “terzo pagatore”.

Il sistema del terzo pagatore prevede che l’assicurazione sanitaria si faccia carico delle spese sanitarie dell’assicurato, al quale viene fatturata solo la somma equivalente alla franchigia e all’aliquota percentuale.

Questo significa che, in cambio di coperture di tipo assicurativo liquidate dai cittadini o dai loro datori di lavoro, le assicurazioni, i fondi integrativi e le altre entità di questa tipologia pagano o rimborsano il prezzo dei servizi e delle prestazioni sanitarie di cui l’assicurato ha usufruito.

Welfare integrativo: che peso ha attualmente?

Grazie a disposizioni fiscali favorevoli, i fondi e le assicurazioni integrative si stanno ritagliando anche in Italia un ruolo istituzionale importante, diventando, di fatto, il secondo pilastro del sistema sanitario, il cosiddetto “welfare integrativo”.

Guardando più nel dettaglio, secondo il 7° Rapporto RBM del Censis sulla Sanità Pubblica, Privata e Intermediata, il 47% della spesa sanitaria privata riguarda l’erogazione di servizi, di cui l’odontoiatria e le visite specialistiche rappresentano il 73,1%.

Dentisti e intermediazione sanitaria

L’ANDI, Associazione nazionale dentisti italiani, ha fatto notare in un’audizione parlamentare che il 96% delle prestazioni odontoiatriche non sono coperte dal Servizio Sanitario Nazionale e che gli italiani pagano con le proprie risorse fino al 90% delle prestazioni dentistiche.

In questo sistema, un 10% delle spese odontoiatriche è mediato da assicurazioni private, con conseguente ruolo di primo piano dei terzi paganti nella contabilità di uno studio dentistico.

Per la categoria dei dentisti, questo potrebbe comportare una serie di impedimenti e difficoltà nella gestione dei rapporti con gli enti terzi paganti in merito alla valutazione delle prestazioni, ma anche possibili ritardi d’incasso dei pagamenti soggetti a intermediazione assicurativa privata.

Il gestionale dello studio dentistico può essere la soluzione al problema

Per semplificare il resoconto all’ente assicurativo, è fondamentale per il dentista tracciare i pagamenti con il terzo pagatore del paziente, ma soprattutto disporre di tecnologie in grado di fornire prove tangibili della necessità di un intervento odontoiatrico.

Parliamo d’immagini e video che mostrano in modo inconfutabile la situazione del paziente e i relativi interventi che, quindi, assolvono alle richieste dei terzi pagatori, così come a quelle di carattere medico-legale.

La soluzione più efficace per un studio dentistico è un software gestionale che permetta, da un lato, di gestire le operazioni di pagamento anche del terzo pagatore, e dall’altro di acquisire e archiviare le immagini diagnostiche dei pazienti. E per questo secondo aspetto XDENT ha la soluzione giusta.

CGM X-RAY è infatti il modulo che semplifica l’acquisizione di immagini diagnostiche da qualsiasi dispositivo e apparecchio radiografico, garantendone l’archiviazione in totale sicurezza, offrendo la possibilità di raccogliere ed elaborare grandi volumi di dati radiologici anche nello standard DICOM.

Telecamere Intraorali, indispensabili con Terzo Pagatore

Le telecamere intraorali sono uno strumento rivoluzionario nel settore dell’odontoiatria perché permette di ottenere immagini e video della bocca del paziente in alta definizione e in tempo reale, svolgendo non solo una funzione diagnostica, ma anche “burocratica”: infatti, in sede di terzo pagatore, consente di raccogliere e presentare prove precise della situazione del paziente e giustificare gli interventi richiesti dal dentista. 

Grazie alle telecamere intraorali:

  • il professionista rileva efficacemente e in modo precoce un ampio spettro di patologie;
  • i flussi di lavoro dello studio dentistico sono ottimizzati;
  • il paziente dispone di immagini chiare per l’analisi medico-assicurativa.

Quest’ultimo punto, in particolare, è fondamentale proprio perché l’ente terzo pagatore richiede una documentazione oggettiva che dimostri la necessità e l’evolversi del percorso clinico utile all’espletamento della pratica, dunque del pagamento.

E le immagini come quelle fornite dalle telecamere intraorali espletano alla perfezione questa funzione. Si tratta di una vera rivoluzione, sia per il professionista sia per i pazienti.

Perché scegliere le Telecamere Intraorali integrate di XDENT?

Le telecamere intraorali sono uno strumento efficiente, economicamente conveniente e soprattutto facile da usare: inquadri, scatti e visualizzi l’immagine.

In particolare le telecamere intraorali di XDENT hanno un grande vantaggio rispetto ad altre soluzioni analoghe: sono le uniche integrate con il software gestionale dello studio dentistico.

In questo modo, il flusso di lavoro del professionista non subisce alterazioni perché non è necessario impiegare un software di importazione di immagini esterno.

Basta aprire la scheda del paziente, cliccare sull’opzione di acquisizione immagine, prendere la telecamera intraorale e scattare la foto (o registrare il video) con gli appositi pulsanti dello strumento.

Le immagini sono subito disponibili e possono essere ripetute o archiviate nella scheda del paziente per future consultazioni.

Conclusione

Da quello che ci mostrano i dati più recenti e i trend registrati negli ultimi anni, il peso delle assicurazioni sanitarie private è destinato a crescere, stimolato dal bisogno dei cittadini di soluzioni più agili che riducano le liste di attesa.

Per salvaguardare la loro attività e offrire sempre il miglior servizio ai propri clienti, i dentisti devono gestire nel modo più efficace possibile i rapporti con gli enti assicurativi terzi pagatori.

Questo può essere fatto con un gestionale avanzato che permetta di ottimizzare le procedure, snellendo anche la burocrazia.

Ancora una volta, XDENT semplifica notevolmente il lavoro del dentista, offrendo soluzioni davvero innovative al servizio del professionista, del suo staff e non solo: gestionale odontoiatrico XDENT migliora l’esperienza clinica per una completa soddisfazione del paziente.

Vuoi saperne di più?

XDENT For Ortho presente a “Ortodonzia e Odontoiatria del futuro”

XDENT For Ortho presente a “Ortodonzia e Odontoiatria del futuro”

Due giorni intensi con un ricco programma e la partecipazione di esperti internazionali per illustrare il percorso che caratterizzerà i prossimi anni dell’ortodonzia e odontoiatria.

29 Agosto 2022 | Eventi e comunicati, XDENT Informa

Evento Ortodonzia e odontoiatria del futuro

Un evento dal forte respiro internazionale in cui confrontarsi su tematiche ben precise, cercando soprattutto di tracciare la strada per il futuro dell’dell’ortodonzia tradizionale, della parodontologia e dell’odontoiatria restaurativa in un’ottica tecnologica e innovativa. Questo l’obiettivo di “Ortodonzia e Odontoiatria del futuro – Insieme nella Rivoluzione Digitale” l’evento che si terrà il i prossimi 16 e 17 settembre a Padova, presso il Nuovo Centro Congressi.

In un contesto fortemente orientato alla digitalizzazione e all’innovazione tecnologica, XDENT non poteva certo mancare in veste di partner all’appuntamento con la sua soluzione innovativa sviluppata proprio per l’ortodonzia, XDENT For Ortho.

Un ricco programma sotto la direzione scientifica del dott. Antonio Gracco, in cui si avvicenderanno esperti internazionali che guideranno i professionisti del settore nel percorso che caratterizzerà i prossimi anni dell’ortodonzia e odontoiatria e gli obiettivi da raggiungere. Anche grazie ai migliori strumenti tecnologici, proprio come XDENT.

Per conoscere il programma completo e tutte le informazioni utili di “Ortodonzia e Odontoiatria del futuro” visita il sito ufficiale dell’evento a questo link.

Emergenze dentistiche in estate, cosa può fare lo studio odontoiatrico?

Emergenze dentistiche in estate, cosa può fare lo studio odontoiatrico?

Invitare i pazienti a visite di controllo pre-vacanze o aggiornare orari e recapiti telefonici. Per gestire le emergenza dentistiche estive bastano poche mosse e gli strumenti giusti.

8 Agosto 2022 | XDENT Informa, XDENT ti consiglia

Emergenze dentistiche in estate

Estate si sa è tempo di ferie, di relax al mare o in montagna, ma è altrettanto risaputo che l’imprevisto può essere sempre dietro l’angolo. Che ci si trovi sdraiati sotto un ombrellone o intenti in un’escursione in vetta, quando un mal di denti esplode all’improvviso non c’è vacanza che regga. Che si tratti di un paziente abituale o di un turista in viaggio nella zona dello studio, la priorità è sempre quella di gestire al meglio le emergenze dentistiche in estate. Ma come fare?

Prevenire le emergenze dentistiche estive dei soliti pazienti

Certamente nel periodo prima delle vacanze la prevenzione diventa fondamentale. Il modo migliore per trascorrere le vacanze serenamente è senza dubbio quello di fare una visita di controllo anche di routine dal dentista: è questo il consiglio che tutti i professionisti del dentale danno ogni anno ai propri pazienti.

La tipica frase “ci vediamo prima delle vacanze” può essere una raccomandazione efficace in particolare per chi presenta otturazioni, apparecchi ortodontici, protesi o per chi apparentemente potrebbe non presentare nessuna problematica ma soffre di patologie latenti come la carie.

Affinché un momento di tranquillità e spensieratezza non si trasformi in una piccola tragedia a causa di emergenze dentistiche, è bene fissare degli appuntamenti in studio con buon anticipo e in maniera organizzata. Ma come fare? Come avvisare tutti i tuoi pazienti e organizzare al meglio l’agenda odontoiatrica prima che l’estate spalanchi le porte alle vacanze?

Potresti pensare di far chiamare telefonicamente, dal personale di segreteria, tutti i tuoi pazienti, ad uno ad uno, per fissare appuntamenti tutti insieme e con il rischio di accavallarli o fare confusione. Oppure il moderno studio odontoiatrico può inviare degli SMS di reminder a tutto l’elenco dei pazienti con la possibilità di essere contattati per fissare un appuntamento.

O ancora meglio può inviare ai propri pazienti delle semplici notifiche comodamente sul proprio smartphone e attraverso l’App fissare un appuntamento. Quale App fa tutto questo? Naturalmente XINFO. Per l’organizzazione puntuale degli appuntamenti ci pensa come sempre l’agenda odontoiatrica di XDENT.

Aggiornare gli orari e i recapiti di studio nei vari canali

Altro passaggio fondamentale da fare in vista dell’estate è quello di aggiornare gli orari di studio su tutti i canali che si hanno a disposizione.

Il sito web dello studio dentistico, la scheda di My Google Business, forum a cui si è iscritti o semplicemente la tabella degli orari affissa in bacheca nella sala d’attesa o fuori dallo studio, tutto deve riportare orari aggiornati e disponibilità e recapiti telefonici per essere reperibili in caso di emergenze dentistiche in estate.

È sempre buona cosa comunicare cambiamenti degli orari e reperibilità direttamente ai propri pazienti. Per farlo si possono utilizzare modalità e canali descritti proprio qui sopra per l’invito a visite di controllo pre-vacanze.

Diversi dentisti, inoltre, decidono di garantire i propri servizi anche nel mese di agosto proprio per fronteggiare eventuali emergenze dentistiche estive anche di avventori e turisti occasionali che possono improvvisamente diventare nuovi pazienti. In queste occasioni essere presenti online diventa fondamentale e una semplice ricerca, ad esempio, su Google può farti trovare.

Inoltre, molti dentisti disponibili ad agosto possono essere rintracciati attraverso il numero verde 800.911.202 messo a disposizione dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani – ANDI, oppure navigando sul loro sito.

Gestire anche le emergenze dentistiche estive con XDENT

Nella gestione delle emergenze odontoiatriche, anche estive, un software gestionale innovativo ed efficace può fare davvero la differenza nell’organizzazione delle priorità.

In una situazione in cui all’improvviso potrebbe piombare in studio un paziente palesemente sofferente, ad esempio che presenta un distacco di un’otturazione, oltre alla capacità tutta personale di saper gestire l’emergenza, è necessario la capacità professionale di sapere attuare le giuste procedure e protocolli. E in questo XDENT è di grande aiuto.

Con il gestionale per dentisti XDENT puoi subito gestire appuntamenti improvvisi anche in sovrapposizione ma ben distinti, avere sotto controllo tutte le visite d’emergenza, compilare un’anamnesi puntuale e rapida dei pazienti, compilare o consultare piani di cura esistenti in pochissimi clic e molto altro. Insomma, puoi avere tutto sempre sotto controllo.

Vuoi ottimizzare del 95% le attività
del tuo studio dentistico con XDENT?

Un nostro consulente sarà a tua disposizione per rispondere alle tue domande

Come lo Studio Sacco ha ottimizzato il 95% delle attività

Come lo Studio Sacco ha ottimizzato il 95% delle attività

Cosa accade quando un piccolo studio dentistico comincia ad espandersi e le soluzioni tecnologiche che ha usato fino a quel momento non sono più in grado di supportarlo efficacemente? Ecco come l’utilizzo di XDENT ha rivoluzionato lo Studio Sacco di Cosenza

29 Luglio 2022 | XDENT Informa

Studio Sacco di Cosenza

Con questo nuovo articolo, diamo inizio ad una sezione che vede protagonisti i nostri clienti con le loro singole e peculiari storie di crescita e successo anche grazie al gestionale XDENT. In questo modo vogliamo proporvi alcune case history attinte direttamente dai nostri clienti, vogliamo dare loro voce focalizzandoci su esigenze, problematiche risolte ma soprattutto numeri e risultati ottenuti.

Studio Odontoiatrico Associato Sacco di Cosenza

Lo Studio Odontoiatrico Associato Sacco, in provincia di Cosenza e precisamente di Fuscaldo, cliente XDENT dal 2014, è il protagonista della prima interessante case history, che mostra come la chiave per la crescita di uno studio odontoiatrico risieda nella digitalizzazione e informatizzazione dei suoi processi e che lo strumento giusto può, effettivamente, fare la differenza.

Fondato dai dottori Mario e Francesco Sacco, fratelli e professionisti affermati sul territorio calabrese, con un’attività ben avviata, lo Studio Sacco si è presto trovato a dover fronteggiare esigenze sempre più importanti e complesse direttamente proporzionali alla sua crescita.

Le necessità dello Studio Sacco e la svolta con XDENT

Integrazione e archiviazione efficace i dati dei pazienti; controllo degli stessi dati e determinati KPI sull’andamento dello studio; ottimizzare la gestione dello studio e in particolare alla sala d’attesa oltre a tutte le differenti attività dello studio: sono solo alcune delle necessità dello studio che solo un gestionale come XDENT poteva realmente soddisfare.

Dopo una prima deludente esperienza con un altro software in grado di gestire solo alcune attività dello studio, e ben presto risultato obsoleto soprattutto per la necessità di elaborare e ordinare volumi di dati che di anno in anno crescevano di un significativo 20%, la vera svolta per lo studio è stata proprio passare a XDENT.

Numeri in chiaro: i risultati con XDENT

In termini di ottimizzazione delle attività dello studio, i risultati sono stati immediati:

  • Ottimizzazione di oltre il 95% delle attività e riduzione dei margini di errore;
  • riduzione del tempo di gestione del paziente in accettazione di ben 20 minuti in media a paziente;
  • 100% di dematerializzazione delle operazioni documentali;
  • risparmio del 40% in termini di costi vivi (se si considerano carta, toner e materiale vario di archiviazione);
  • incremento del 35% del tasso di conferma appuntamenti grazie all’utilizzo combinato dell’app Xinfo e SMS automatici;
  • aumento del 55% di interazione dei pazienti con lo studio;
  • conseguente incremento del fatturato del 20%.

Naturalmente i risvolti sono stati positivi su vari fronti dell’attività dello Studio Sacco che ad oggi può così assistere un numero sempre maggiore di pazienti senza perdere in qualità del servizio, anzi concentrandosi proprio su una migliore esperienza possibile per il paziente.

“L’introduzione di XDENT è stata più che mai significativa per il nostro studio dentistico, ha reso più veloci i flussi di lavoro e ridotto materialmente i costi grazie all’acquisizione digitale degli esami radiografici e alla firma grafometrica. Inoltre, siamo rimasti molto soddisfatti dall’attenzione che XDENT ha avuto per noi sin dall’inizio, con la competenza e puntualità di Salvatore Castellana, nostro consulente di zona, e Corrado Filippo della Revello, il supporto professionale e sempre cortese di Carmelo Simonetti che continuano a seguirci passo dopo passo”, confermano i dottori Sacco.

Ecco le soluzioni specifiche adottate dallo Studio Sacco

Tutto ciò è stato possibile grazie alle numerose funzionalità del software, tra le quali spiccano:

  • il planner di appuntamenti personalizzabile e di facile consultazione;
  • la scheda paziente digitale, completa di piani di cura, anamnesi, documenti, immagini, prescrizioni, preventivi e tutte le altre informazioni utili sul paziente;
  • l’app XINFO per comunicare rapidamente con i pazienti e fornire la migliore assistenza possibile;
  • la chat XChat, che semplifica la comunicazione tra gli operatori;
  • la firma grafometrica, per digitalizzare tutti i documenti del paziente nella massima sicurezza e trasparenza;
  • CGM X- RAY, strumento di acquisizione, archiviazione e ricerca delle immagini diagnostiche (che gode della certificazione MDR);
  • la soluzione Fattura Semplice per l’invio delle spese al Sistema Tessera Sanitaria e gestione di tutta la fatturazione elettronica in modo illimitato;
  • la Dashboard Attività per monitorare giornalmente tutte le attività e condividere tutte le informazioni tra gli operatori.

Vuoi anche tu ottimizzare del 95% le attività
del tuo studio dentistico con XDENT?

Un nostro consulente sarà a tua disposizione per rispondere alle tue domande

Telecamere Intraorali, strumento indispensabile per lo studio dentistico

Telecamere Intraorali, strumento indispensabile per lo studio dentistico

Le Telecamere Intraorali sono uno strumento davvero innovativo e rivoluzionario poiché svolgono una funzione diagnostica, comunicativa, commerciale e per alcuni versi “burocratica” in sede di Terzi Pagatori, con un piccolo investimento. Scopri tutti i vantaggi del loro utilizzo.

8 Luglio 2022 | XDENT ti consiglia

Acquisire immagini e video in tempo reale, ad alta definizione, utilizzando uno strumento facile da maneggiare e utilizzare e senza dover ricorrere ad altri software d’importazione. Impossibile? Assolutamente no! Con le nuove Telecamere Intraorali, uno strumento innovativo integrato nel gestionale XDENT e che, siamo sicuri non possono più mancare all’interno del moderno studio odontoiatrico.

Le Telecamere Intraorali sono uno strumento considerato davvero innovativo e rivoluzionario poiché attraverso l’acquisizione d’immagini reali svolgono una funzione diagnostica, comunicativa, commerciale e per alcuni versi “burocratica” in sede di Terzi Pagatori, con un investimento di gran lunga inferiore agli scanner intraorali. Questi ultimi, infatti, hanno finalità diverse perché sono pressoché impiegati per restituire una scansione in 3d della bocca del paziente e di fatto semplificando la procedura di acquisizione delle impronte dentarie. Un’uno non esclude l’altro, anzi possono coesistere nell’attività clinica dello studio.

Quali sono i vantaggi dell’utilizzo delle telecamere intraorali?

Utilizzare le telecamere intraorali nel proprio studio significa assicurarsi vantaggi sia per il professionista sia per il paziente. Nel primo caso migliorando i flussi di lavoro, nel secondo migliorando la “patient experience”.

  • Rilevamento efficace e precoce delle patologie – L’uso delle telecamere intraorali consente al dentista di avere una visione completa della salute della bocca del paziente, anche di quelle aree meno più difficilmente visibili. Questo condente una diagnosi precoce che si traduce in una rapida e precisa definizione dei trattamenti, soprattutto in quei casi in cui si ricorre a tecniche più invasive. È evidente, dunque, il vantaggio anche lato paziente.
  • Migliore interazione tra dentista e paziente – Come abbiamo detto le telecamere intraorali e più precisamente le foto e i video con queste acquisiti costituiscono un canale privilegiato di comunicazione nell’interazione dentista-paziente. Sin dal momento della prima visita vi è un maggiore coinvolgimento e vicinanza delle parti. Il paziente non è più oggetto di cure ma diventa soggetto attivo del processo di diagnosi e questo non può rafforzare la fiducia nel professionista. Dal suo canto il dentista, invece, con l’ausilio delle immagini in presa diretta porta a compimento l’azione di prevenzione e “educazione” alle buone pratiche per la salute orale.
  • Documentazione dei casi più obiettiva – Come anticipato l’acquisizione di foto e video consente di monitorare tutte le fasi dei trattamenti, di tenere traccia dei progressi grazie ad una visione comparativa. Questo è un vantaggio che si esprime non esclusivamente nella sfera clinica ma anche in quella che possiamo definire “amministrativa”: attraverso le telecamere intraorali si forniscono elementi tangibili e inconfutabili utili ad assolvere alle richieste di Terzi Pagatori, ma anche a richieste di carattere medico-legale.
  • Non servono capacità fotografiche particolari né grandi investimenti – Tra le peculiarità delle telecamere intraorali vi è proprio la facilità di utilizzo. Inquadrare e scattare, niente di più. Le telecamere intraorali integrate nei gestionali possono essere utilizzate da tutti e da un solo operatore per volta, senza l’aiuto di assistenti grazie anche alla loro leggerezza ed ergonomicità. Un piccolo strumento per un piccolo investimento, infatti molti apparecchi possono essere acquistati con prezzi accessibili a tutti, proprio come quelli proposti da XDENT.

Perché le Telecamere Intraorali di XDENT sono differenti?

Nel mercato attuale le telecamere intraorali di XDENT sono le uniche ad essere perfettamente integrate con il software gestionale. Cosa significa? Avere il grande vantaggio di un flusso di lavoro unico, semplice e integrato. Niente passaggi inutili, nessun software esterno di importazione immagini, nessuna operazione manuale di trascinamento o spostamento dei file.

Semplicemente all’interno della scheda del paziente che stai visitando, con un click apri la schermata di acquisizione, impugni la tua telecamera intraorale scatti foto e registri video utilizzando i pulsanti presenti sullo strumento ed è fatta. Le immagini sono subito disponibili, puoi selezionarle, scartarle o eventualmente rifarle, condividerle con il paziente in presa diretta e naturalmente tenerle sempre nella cartella del paziente. Un flusso di lavoro pulito e semplificato in modo da ottimizzare e migliorare la qualità del tempo di visita trascorso con il paziente.

Le telecamere intraorali integrate in XDENT sono lo strumento che avvicinano dentista e paziente che attraverso le immagini possono finalmente parlare la stessa lingua. 

Se vuoi rivoluzionare il modo di comunicare con i tuoi pazienti XDENT ha la soluzione giusta per te. Scopri e tocca con mano le nuove telecamere intraorali integrate compilando il modulo di richiesta informazioni qui sotto.

Expodental – Tiziano Barbagallo, nuovo General Manager di XDENT

Expodental – Tiziano Barbagallo, nuovo General Manager di XDENT

Il cambio ai vertici, annunciato a Expodental Meeting 2022, si accompagna al lancio di importanti novità per CGM XDENT, la multipiattaforma che innova la gestione dello studio mettendo al centro la salute e la qualità dei servizi offerti ai pazienti

19 Maggio 2022 | XDENT ti consiglia

RIMINI, 19 maggio 2022 – Tiziano Barbagallo è il nuovo General Manager di CGM XDENT, la divisione di CompuGroup Medical (CGM) Italia specializzata nello sviluppo di soluzioni e tecnologie innovative per il dentista. Il cambio ai vertici, annunciato nel corso di Expodental Meeting 2022, la più grande fiera del settore dentale a livello nazionale ed europeo, si accompagna al lancio della nuova campagna istituzionale di CGM XDENT, che offre soluzioni software, hardware e servizi per consentire al dentista di gestire al meglio le proprie attività all’interno dello studio odontoiatrico, mono e multi-professionale. CGM XDENT incarna perfettamente la vision di CGM di porsi come un partner tecnologico in grado di supportare il professionista a 360 gradi nella gestione delle singole attività quotidiane, attraverso una suite completa di soluzioni e servizi di assistenza pensati per lasciare al dentista il compito più importante: “prendersi cura dei suoi pazienti”. E CGM ha voluto integrare tutto questo nel suo progetto di Patient Journey, che sarà presentato in occasione della fiera.

Tra le altre novità presentate in anteprima a Expodental Meeting 2022, vi è CLICKDOC, la nuova funzione diDental booking’, il servizio di prenotazione online con il doppio vantaggio per il paziente di poter consultare direttamente l’agenda del dentista e prenotare una visita, e per lo studio di digitalizzare e ottimizzare le attività di segreteria, grazie anche all’accesso da remoto al planning giornaliero. I servizi diretti al cittadino si affiancano naturalmente alle soluzioni software customizzate sulle esigenze del professionista per semplificare la gestione degli aspetti organizzativi e burocratici dello studio dentistico, con l’obiettivo di una maggiore attenzione sulla cura del paziente. Un’altra innovazione, questa volta sul fronte hardware, riguarda le nuove telecamere intraorali perfezionate e integrate con il gestionale CGM XDENT,uno strumento sempre più predominante nel mercato odontoiatrico, utilizzato per l’acquisizione di foto e video subito fruibili anche dal paziente e necessarie in sede di terzi pagatori.  

“È un grande onore essere alla guida di CGM XDENT ed accompagnarne l’evoluzione per rispondere in maniera sempre più puntuale alle esigenze dei piccoli e grandi studi odontoiatrici italiani. In linea con la visione strategica di CGM che ruota intorno alla centralità del Paziente, CGM XDENT mira a ‘semplificare la vita’ dei professionisti, sgravandoli dalla gestione delle attività più burocratiche e consentendo loro di focalizzarsi sugli aspetti clinici per offrire la migliore cura e assistenza possibile ai pazienti”, dichiara Tiziano Barbagallo, General Manager di CGM XDENT. “La multipiattaforma CGM XDENT, potenziata con soluzioni hardware, software e servizi d’avanguardia, è volta a rendere lo studio dentistico sempre più efficiente e pronto ad accogliere le nuove sfide del mercato. La nostra mission è mettere a disposizione del dentista tecnologie innovative sempre più integrate per garantire un ambiente di lavoro efficiente, mettendo al centro la salute e la qualità della cura offerta ai pazienti”.

Vieni a trovarci in EXPODENTAL al PAD A3 / STAND 6 per
scoprire tutte le novità XDENT

Assistente di Studio (ASO), le skills che non possono mancare

Assistente di Studio (ASO), le skills che non possono mancare

I suoi compiti possono spaziare dall’accoglienza dei pazienti, alla contabilità e all’amministrazione. La persona giusta deve avere buone doti relazionali, conoscenze odontoiatriche e una solida base d’informatica per consentire una gestione completa, smart ed efficiente.

27 Aprile 2022 | XDENT ti consiglia

Assistente di studio odontoiatrico, le skills da avere

Quando si varca la soglia dello studio dentistico, nella maggior parte dei casi, la prima figura che va incontro al paziente per accoglierlo e predisporre poi il suo percorso verso la poltrona è l’assistente di studio. Figura nota ormai con l’acronimo ASO, ma anche con la definizione di “assistente alla poltrona”, è diventata fondamentale, quasi imprescindibile, nella regolare attività dello studio, che sia di piccola, media o grande dimensione.

Il dentista, infatti, è maggiormente concentrato sull’attività sanitaria, sulle cure e prestazioni verso i pazienti; meno sugli aspetti organizzativi, gestionali e burocratici che devono quindi necessariamente essere demandati alla figura dell’assistente di studio. Quest’ultima deve coniugare capacità gestionali e per un certo verso manageriali, conoscenze di carattere tecnico del settore ma anche avere una predisposizione innata per i rapporti interpersonali.

Analizziamo, dunque, meglio la figura dell’assistente di studio e approfondiamo le skills che non possono mancare!

Chi è e come si diventa assistente di studio?

Iniziamo col dire che è una figura professionale che unisce compiti di assistenza operativa al dentista durante le visite e lo svolgimento delle prestazioni, a compiti di segreteria gestionale e amministrativa. Per fare questo, però, non bastano solo buone qualità relazionali e organizzative, propensione al lavoro e una certa dose di empatia.

È necessario, infatti, un percorso formativo professionalizzante che permetta l’apprendimento delle competenze teoriche e pratiche e che infine ne attesti l’effettiva acquisizione. 

Il corso deve essere erogato da un ente di formazione accreditato generalmente dall’ente regionale e ha una durata complessiva di 700 ore, divise tra 300 ore di teoria ed esercitazioni e il tirocinio pratico presso alcuni studi odontoiatrici di 400 ore, da svolgersi nell’arco di 12 mesi. A sancire la fine della formazione è naturalmente un esame finale di qualifica con conseguente rilascio dell’attestato valido su tutto il territorio nazionale.

Vista la sempre crescente centralità dell’ASO all’interno dello studio anche i corsi di formazione sono diventati maggiormente accessibili a chi vuole intraprendere questa professione.

Cosa fa un’assistente di studio?

Andiamo un po’ più a fondo per capire meglio quali mansioni l’assistente svolge all’interno dello studio dentistico. Come abbiamo detto all’inizio, l’assistente è senza dubbio la prima persona ad accogliere il paziente: che si tratti di un paziente alla prima visita o un paziente di lungo tempo, l’ASO è il primo punto di contatto, una sorta di biglietto da visita che deve rappresentare la professionalità dello studio.

L’assistente si prende cura del paziente prima della visita, accogliendolo e raccogliendo i suoi dati anagrafici; durante la visita, assistendo il dentista nell’intervento; dopo, monitorando il paziente e congedandolo dopo aver espletato le operazioni di segreteria. È, dunque, fondamentale che l’assistente sia una persona fortemente comunicativa, empatica e capace di infondere fiducia e sicurezza al paziente, soprattutto quelli che vivono la visita dal dentista con particolari stati ansiogeni.

Tra i compiti fondamentali dell’assistente di studio rientra altresì quello di agevolare il lavoro dell’odontoiatra. Ad esempio, prima di ogni visita si preoccupa di predisporre l’area di lavoro e tutti gli strumenti necessari passandoli poi al dentista nel corso della prestazione; mentre subito dopo si occupa allo stesso modo di riordinare l’area di lavoro del riunito e l’intera sala.

A questo, si aggiungono anche mansioni di segreteria amministrativa, la gestione dell’agenda odontoiatrica, la gestione della contabilità e del magazzino. Una figura praticamente che opera a 360 gradi all’interno di studi dentistici e di cliniche più strutturate dove è facilmente possibile trovare più assistenti che operano in sinergia tra loro.

Skills informatiche, conoscenze necessarie

Vista la diversità delle attività, alle conoscenze di cui abbiamo già scritto, deve aggiungersi necessariamente competenza informatica, possibilmente accompagnata da una buona dimestichezza in generale con la tecnologia. L’ASO deve conoscere i principali sistemi operativi e app, saper utilizzare la posta elettronica, essere in grado di lavorare con periferiche come stampanti, scanner e fax. Deve saper in generale seguire e assecondare la tendenza alla digitalizzazione dello studio dentistico, anzi favorendo il passaggio a flussi di lavoro informatizzati che ottimizzino il lavoro.  

Una conoscenza basilare dell’utilizzo del pc, infatti, potrebbe non bastare per riuscire ad essere davvero efficienti e soprattutto per gestire tutti gli aspetti di studio e le informazioni da condividere con tutti i membri del personale. Ci vogliono gli strumenti giusti.

Gli strumenti giusti per l’ASO

C’è solo uno strumento in grado realmente di aiutare e ottimizzare tutte le attività svolte dall’assistente di studio odontoiatrico: il software gestionale. Dalle mansioni di segreteria, a quelle amministrative, contabili e di gestione in generale, fino a quelle prettamente cliniche, un software come XDENT riesce a coprire perfettamente tutti questi ambiti operativi.

Il software gestionale è quell’alleato tecnologico che permette, ad esempio, una gestione ottimale dell’agenda odontoiatrica, evitando gli appuntamenti bucati, consentendo i richiami diretti con SMS o inviando notifiche sullo smartphone. Attraverso il software l’ASO può tenere sempre sotto controllo il magazzino, i prodotti scaduti, quelli in esaurimento; può gestire la contabilità e inviare in autonomia le spese sanitarie al Sistema Tessera Sanitaria e molto altro.

Gestire tutto questo con XDENT è ancora più semplice grazie alla nuova Dashboard Attività: un punto di vista privilegiato sulle attività dello studio dentistico, dove sono racchiuse in modo interattivo le informazioni fondamentali pronte ad essere condivise con tutti gli operatori, migliorando sensibilmente l’organizzazione.

100% completo ed efficace. Tutto ciò di cui l’assistente di studio e tutti gli operatori hanno bisogno, sempre a portata di mano per ottimizzare e naturalmente aiutare a risparmiare tempo. Se la provi non potrai farne più a meno!

Vuoi scoprire come avere più immediatezzasemplificazioneorganizzazione, condivisione e più tempo per il tuo lavoro e i tuoi pazienti?

Le 5 migliori App per una gestione efficiente dello studio dentistico

Le 5 migliori App per una gestione efficiente dello studio dentistico

Migliorare le prestazioni dello studio dentistico anche attraverso delle App è possibile. Oggi i dentisti possono contare su supporto di smartphone e tablet per semplificare le attività e migliorare l’interazione con i pazienti. XDENT ha selezionato per te 5 app per migliorare la gestione dello studio che non puoi non avere!

21 Marzo 2022 | XDENT ti consiglia

Gestire uno studio dentistico può essere una sfida: organizzare gli appuntamenti, comunicare con i pazienti, seguire i piani di trattamento e archiviare le cartelle cliniche sono solo alcune delle tante attività che un dentista e il suo staff devono coordinare quotidianamente.

Un piccolo errore o una gestione caotica dei tempi dello studio possono comprometterne la produttività e, in alcuni casi, la credibilità.

Fortunatamente, oggi i dentisti possono contare sul supporto di device intelligenti e applicazioni che semplificano la gestione di molte attività dello studio dentistico, comprese le relazioni con i pazienti e il cosiddetto marketing odontoiatrico, fondamentale per fidelizzare i propri clienti.

Quali sono le migliori app per la gestione dello studio dentistico?

Abbiamo cercato di rispondere a questa domanda esaminando l’offerta più aggiornata di applicazioni disponibili per dispositivi iOS e Android.

Se sei un odontoiatra, ti basterà disporre di un tablet o di uno smartphone per scaricare le app che abbiamo selezionato e realizzare in modo più efficiente le tue attività di routine.

Vediamo quindi le 5 app che migliorano la gestione di uno studio dentistico e le relative attività che permettono di svolgere anche in mobilità.

1. Un’app medica per la consultazione di farmaci: Lexicomp

Per un dentista è importante consultare rapidamente fonti affidabili sui farmaci e le loro interazioni.

Lexicomp è una delle risorse più attendibili del settore e, tra i vari database, dispone di uno sui farmaci odontoiatrici: Dental Lexi-Drugs. Qui è possibile esaminare le precauzioni per gli anestetici locali/vasocostrittori, approfondire gli effetti del trattamento dentale e verificare il dosaggio odontoiatrico per specifiche tipologie di farmaci.

L’app Lexicomp Dental Mobile permette di consultare la libreria di informazioni di Lexicomp anche fuori dallo studio dentistico e in mobilità.

2. Un’app per comunicare con pazienti di lingua diversa: Universal Doctor Speaker

Può capitare che in studio si presenti, magari in seguito ad un’emergenza, un paziente che non parla bene la nostra lingua. Che fare allora?

Universal Doctor Speaker è un’applicazione multilingue che fornisce frasi mediche fondamentali già tradotte in ben 17 lingue con rispettivi audio per facilitare la comunicazione tra medici, nel nostro caso dentisti, e pazienti.

L’app diventa uno strumento prezioso per la gestione dello studio perché permettere ai professionisti di spiegare in altre lingue anamnesi, diagnosi, piani di cura e trattamenti facilitandone la comprensione al paziente. In questo modo la diversità della lingua non sarà una barriera per l’accesso alle cure odontoiatriche.

Le 5 migliori app per la gestione dello studio

3. Un’app per la visualizzazione delle foto del cavo orale: Planmeca Romexis

Una parte fondamentale della diagnosi di un dentista si basa sulle immagini del cavo orale del paziente. Ecco perché la terza app per dentisti che consigliamo è Planmeca Romexis, un’applicazione multipiattaforma creata per facilitare il lavoro di implantologi, parodontologi, endodontisti, radiologi e chirurghi maxillo-facciali.

Con Planmeca Romexis è possibile visualizzare su tablet e smartphone radiografie dei pazienti in 2D e 3D, rapidamente e con un’ottima risoluzione.

L’app è disponibile per mobile sui sistemi operativi iOS e Android e come applicazione desktop.

4. App XDENT, il tuo studio sempre con te, ovunque ti trovi

Un dentista ha bisogno di soluzioni pratiche, che siano compatibili con uno stile di vita che spesso include la mobilità. Molti dentisti, infatti, devono spostarsi con regolarità da uno studio all’altro e questo può rendere complicata la consultazione dell’agenda o la ricerca di informazioni su un paziente.

Per rispondere a questa esigenza, XDENT ha creato XDENT Smartphone e Tablet Edition, non una ma ben due app rispettivamente per smartphone e tablet perfette per i dentisti che operano in più sedi.

L’App di XDENT permette di gestire comodamente in mobilità e in tempo reale ogni aspetto dell’attività di studio. Dall’agenda odontoiatrica, alla consultazione della cartella del paziente, dal fissare nuovi appuntamenti, al creare una scheda paziente e operare sui piani di cura direttamente dallo smartphone o dal tablet.

Facili da usare, veloci e sicure grazie alla crittografia dei dati, le app di XDENT rendono davvero smart il lavoro dello studio odontoiatrico. E se vuoi maggiore innovazione e ottimizzazione, allora l’App XDENT Patient iPad è l’ideale per una gestione semplificata dell’anamnesi, compilata direttamente dal paziente.

Acquistando una sola volta il servizio e scaricando le app da Google Play o dall’App Store, potrai installarle su tutti i tuoi smartphone o tablet preferiti per consultare tutte le informazioni di cui hai bisogno da qualsiasi device, ovunque tu sia.

5. Un’app per la gestione dei pazienti e fare marketing odontoiatrico: XINFO

La gestione delle relazioni con i pazienti è un punto fondamentale di qualunque studio medico, anche di quello dentistico. Se un paziente è ben assistito sarà fidelizzato e tornerà ogni volta che ne avrà necessità.

XDENT ha riunito tutte le principali esigenze di dentisti e pazienti in un’unica app, creando XINFO. In pratica, con una sola applicazione ottieni tutto quello che potresti fare con addirittura 4 o 5 app diverse.

Nel dettaglio, XINFO assicura:

  • Una perfetta organizzazione dell’agenda odontoiatrica: ogni operatore può accedere alla propria agenda o visualizzare quella di tutto lo studio. Il sistema riceve le richieste di appuntamento dei pazienti e invia conferme automatiche immediate, dopo aver consultato il planner del dentista.
  • Una comunicazione paziente-dentista fluida: il dentista può impostare risposte a domande frequenti dei pazienti (FAQ) o rispondere via chat in tempo reale.
  • Un sistema rapido di consultazione dei documenti del paziente: attraverso l’app, il dentista può accedere a tutti i dati di un paziente, condividere documenti, referti e fatture, e seguire i piani di cura.
  • Una soluzione di marketing odontoiatrico per fidelizzazione dei clienti: l’app integra un CRM (Customer Relation Management) che segmenta tutti i clienti dello studio in target specifici e invia comunicazioni personalizzate, altamente mirate, ai pazienti, attraverso SMS, e-mail e notifiche push sullo smartphone.

L’app XINFO ha una grafica moderna e accattivante e può essere personalizzata con il logo della clinica. Puoi approfondire tutte le funzionalità dell’app qui.

Quali app di gestione dovrebbe scaricare uno studio dentistico?

Per realizzare questa lista delle migliori app per la gestione di uno studio dentistico abbiamo dato la priorità ad alcune caratteristiche specifiche:

  • la facilità d’uso,
  • la capacità di migliorare la gestione del tempo,
  • la possibilità di sincronizzare dati da sistemi diversi.

Il nostro consiglio è quello di scegliere app in grado di svolgere più funzioni – gestione dell’agenda digitale, diagnostica di immagini, fatturazione elettronica, ecc… – per avere sempre tutto sotto controllo ovunque tu sia.

Ti consigliamo di affidarti alle soluzioni che sul Web hanno una buona reputazione e chiedi un trial di prova per verificare con il tuo team che il software che stai pensando di acquistare incrementa davvero la produttività del tuo studio dentistico.

Puoi richiedere maggiori info sulle funzionalità
delle app di XDENT qui.